Il nostro caffè letterario vuole essere una piccola guida, la voce di un amico che ti consiglia quali libri leggere nelle giornate in cui quello che ti serve sono solo parole stampante, e una tazza di caffè.

 

Blog

Coffe And Books / Libri  / Avverbi, di Daniel Handler
Avverbi

Avverbi, di Daniel Handler

Avverbi è un libro di Daniel Handler che parla di amore. “Storie d’amore che nascono dallo scoccare delle frecce di Cupido. Modi diversi di innamorarsi – immediatamente, fisicamente, platonicamente, ossessivamente, disperatamente e diversi tipi di amore adolescenziale, etero, gay, lesbico, platonico – coinvolgono senza preavviso persone comuni, alle prese con la vita di tutti i giorni e con il più ineffabile dei sentimenti umani. È per questo che per capire l’amore non ci aiutano né i nomi né i verbi, sostiene l’autore, ma quelle espressioni che svelano come ci innamoriamo, il modo in cui il dardo amoroso ci colpisce e si insinua nel nostro cuore. Ogni storia ha come titolo un avverbio, che descrive in quale tipologia di amore si può rimanere coinvolti, concentrandosi sul come e non sul chi ci fa innamorare.”

Profondamente…

Profondamente, è il modo in cui mi sono innamorata di questo libro. In genere non amo le storie d’amore narrate da libri e TV. Troppo spesso sono retoriche e melensi, ma questo libro ti entra davvero nel cuore. Se poi aggiungiamo il profondo amore per le parole dell’autore otteniamo un vero capolavoro. Lo consiglio a tutti coloro che cercano un libro diverso dal solito, in grado di spiazzarti ad ogni pagina e di farti innamorare ad ogni parola.

Daniel Hadler

Poco conosciuto in Italia, forse un po’ di nicchia, ma è entrato prepotentemente nella mia personale classifica dei preferiti.

Scrive anche libri per ragazzi, che non sono mai solo per ragazzi, con lo pseudonimo di Lemony Snicket.

Daniel Handler è uno scrittore, sceneggiatore e fisarmonicista statunitense. Nato a San Francisco il 28 febbraio 1970, si è diplomato alla Lowell High School di San Francisco e si è laureato all’Università di Wesleyan. È sposato con Lisa Brown, un’artista grafica che ha incontrato all’università, e vive in una vecchia casa vittoriana di San Francisco.

Daniel Handler sa scegliere e dosare le parole. Sempre. Concedetemi un piccolo paragone per farvi capire ciò che provo. Avete presente il Black Album dei Metallica? E’ intenso, duro, dark (insomma, non è la Pausini). Parti ascoltando musica forte e cruda ma poi, al momento giusto, arriva delicata come un uragano, Nothing else matters. Per la legge del contrasto vale di più. Te la sei dovuta conquistare, l’hai aspettata ed ora è li tutta per te. E’ più vera, più intensa e più tua.

E nient’altro importa

Avverbi parla di amore, di come si vive l’amore, di come condizione le nostre vite legando o allontanando gli altri.

“Si riempì un bicchiere d’acqua e lo bevve, anche se doveva andare a fare pipì, e questa è un’altra analogia con l’amore. Abbiamo bisogno di certe cose e anche di liberarcene, e contemporaneamente. Abbiamo bisogno di certe cose e del loro contrario, e capita rarissimamente di essere del tutto a nostro agio.”

No Comments

Post a Comment

Powered by Corsi Barman Roma