Il nostro caffè letterario vuole essere una piccola guida, la voce di un amico che ti consiglia quali libri leggere nelle giornate in cui quello che ti serve sono solo parole stampante, e una tazza di caffè.

 

Blog

Coffe And Books / Libri  / Straziami ma di tofu saziami
Straziami ma di tofu saziami

Straziami ma di tofu saziami

Straziami ma di tofu saziami è un libro di Paola Marone e Paola La Rosa edito da Rizzoli nel 2105. Un libro attuale e calato nella realtà dei nostri tempi. Un libro divertente e divertito in grado, però, di far riflettere.

Straziami ma di tofu saziami, la trama

Il colpo di fulmine può arrivare, inaspettato, in qualsiasi momento. Ma se all’inizio di una storia pensi che la vita ti riserverà solo rose e fiori, il rischio di ritrovarti con un mazzo di broccoli è sempre in agguato. In un epoca in cui vegani, fruttariani, vegetariani , onnivori e pesco vegani cercano di convivere è ancora più probabile! Alice è una ragazza in cerca di volti per la pubblicità che finisce, però, per trovare il volto che la fa innamorare. Quando Francesco investe Alice con la bicicletta, lei anziché maledirlo ne resta folgorata: rustico ma non tamarro, longilineo ma non evanescente, scolpito ma non minaccioso.

“Una di quelle creature aliene” fantastica senza sapere di essere vicina alla realtà “che potrebbero nutrirsi di lupini, alghe e segatura, e restare in forma perfetta.”E così, stregata, non coglie i segnali che le preannunciano un futuro di idealismi e rinunce, come il fatto che lui arrivi in ritardo al primo appuntamento perché ha dovuto salvare un piccione ferito. O che, per “sciogliersi”, non ordini uno Spritz ma un centrifugato di carote. Francesco è vegano e Alice abbandona salame e pasticcini per vestire i panni di qualcuno che non è. Convinta che, in amore come nella vita, non vinca il più forte ma chi sa adattarsi più velocemente.

D’altra parte, lui sulla carta è l’uomo ideale: cucina bene, è ecologista e maestro di decrescita felice. Però, come sa bene chi l’ha provato, vivere con un supereroe implica un prezzo da pagare: essere vegani per Francesco vuol dire anche fare a meno dell’auto, dei detersivi, cucirsi i vestiti da sé… Ma di quanto si può alzare, ogni giorno, l’asticella?

Straziami ma di tofu saziami, opinioni

Non leggo mai nulla partendo con pregiudizi, anzi, molto spesso quando mi viene consigliato un libro e tutti ne parlano troppo bene o troppo male, inizio la lettura spinta a trovare la mia chiave interpretativa. Così, quando mi hanno regalato questo libro come lettura leggera per la mia estate, ho pensato di prenderne la parte leggera e divertente. Non si può sempre leggere Shakespeare! Ma se una lettura semplice può divertire, una semplicistica può annoiare.

Trovo ci sia una profonda differenza tra topos e cliché e qui, mi spiace, ma sembra proprio regni molta confusione. Confusione che intacca anche le funzioni narrative che non vengono padroneggiate a sufficienza. L’ironia è molto forzata e rende difficile trovare un minimo di sostanza in un mare di leggerezza. Prendetelo come una lettura molto estiva e molto leggera. Sappiate però che toccherà tutto a voi il compito di scavare in profondità per trovare un minimo di sostanza.

 

Powered by Corsi Barman Roma