Il nostro caffè letterario vuole essere una piccola guida, la voce di un amico che ti consiglia quali libri leggere nelle giornate in cui quello che ti serve sono solo parole stampante, e una tazza di caffè.

 

Blog

Coffe And Books / Libri  / 10 libri da leggere nell’estate 2018
10 libri la leggere

10 libri da leggere nell’estate 2018

10 libri da leggere nell’estate 2018. Libri consigliati perchè di comprovata bellezza, perchè ‘leggeri e divertenti’, perchè sanno scaldare il cuore o perchè tutti da scoprire.

Libri da leggere, alcune statistiche

Nel 2017 la quota di lettori di libri rimane sostanzialmente stabile (41,0%, dal 40,5% del 2016). La lettura di libri si conferma prerogativa dei giovani (tra gli 11 e i 19 anni) e delle donne (70,2% per quelle tra i 18 e i 19 anni). L’8,1% della popolazione di 6 anni e più (dall’8,4% del 2016) utilizza la rete per accedere ai libri in formato digitale. Le giovani donne tra i 15 e 19 anni si confermano i maggiori utilizzatori (oltre il 20%)”

Ma, invece che con tediose raccolte di dati, noi cercheremo di invogliarvi alla lettura proponendovi alcuni libri da portare con voi in valigia.

10 libri da leggere, la classifica

Ecco la nostra speciale classifica con i 10 libri che dovresti leggere sotto l’ombrellone nella tua estate 2018

1 Manhattan beach, di Jennifer Egan  

L’America della prima metà del Novecento, immortalata da una grande scrittrice. Con sicurezza abbagliante, Jennifer Egan (Il tempo è un bastardo, vincitore del Pulitzer) dà vita a un romanzo storico destinato a entrare nel canone della letteratura cogliendo in maniera magistrale un momento decisivo nella storia degli uomini e delle donne del mondo intero.

2 Tokyo Express, di Seicho Matsumoto

Un affascinante ed eccentrico thriller che ruota intorno a un incrociarsi di treni – e dove tutto si decide in una manciata di secondi. Un’impeccabile macchinazione ideata da una mente diabolica, capace di capovolgere la realtà, un genio nella gestione del tempo. Matsumoto ha firmato un’indagine impossibile, ma anche un libro allusivo, che sa con sottigliezza far parlare il Giappone.

3 Spifferi, di Letizia Muratori (La nave di Teseo), letto da Alessandra Appiano

Sei storie di fantasmi veri o presunti. Sei racconti uniti da una scrittura ironica e lieve, che mischia di continuo realtà e immaginazione.

Spifferi è una specie di matrioska che invita chi legge a non fermarsi in superficie, finché non senta d’aver afferrato qualcosa che somiglia a un fantasma. Si parte con Rispondi a Dimitri: storia ventennale di un molestatore telefonico, raccontata dal punto di vista delle vittime, che considerano la voce intrusiva di Dimitri parte della loro vita quotidiana. Tra le altre, Miss Mucca e La rosa bulgarasono storie di stranieri in Italia, per loro il rischio è sparire, non essere riconosciuti, o addirittura respinti. Ghost Crabè la storia di una coppia omosessuale, maschi e italiani, e del loro complicato rapporto con la madre surrogata del bambino, che viene dall’America più profonda.

Sei racconti in cui c’è chi brama di riportare qualcuno in vita e chi di sfuggire alla morte o alla memoria. Il punto non è credere o meno ai fantasmi, ma alla forza dei propri desideri. Magari senza rinunciare a una corrente, aerea, di umorismo come suggerisce il titolo.

4 A casa di Jane Austen. di Lucy Worsley

Con una scrittura affascinante e spiritosa, perfettamente in tono con i romanzi della Austen, Lucy Worsley ci conduce nella quotidianità della scrittrice più famosa d’Inghilterra. Un’imperdibile esplorazione della vita di Jane Austen, che ci mostra come l’autrice di Orgoglio e pregiudizio ha vissuto, esaminando i luoghi e gli spazi che abitava quotidianamente. Veniamo così a scoprire che la sua esistenza non era fatta solo di case di campagna e sale da ballo, come raccontano i suoi romanzi, ma di lotte spesso dolorose. Jane Austen è passata alla storia per aver vissuto in modo tranquillo, «senza incidenti», ma tra queste pagine Lucy Worsley rivela una donna appassionata che ha combattuto per la sua libertà, una donna molto …

5 Ikigai. Il metodo giapponese Trovare il senso della vita per essere felici, di Bettina Lemke

Per chi è sempre alla ricerca di un modo per fare, sentire, essere… E per chi vuole imparare il significato di una parola nuova da “spendersi” nelle conversazioni social al rientro in città. Una ragione per svegliarsi al mattino. Ecco cosa significa Ikigai, la nuova parola mantra che arriva dal Giappone portando con sé la filosofia di vita degli abitanti dell’isola giapponese di Okinawa, dove il tasso di ultracentenari è altissimo. Se sei interessato poi trovare la recensione completa QUI

6 La matematica dell’amore, come trovare l’uomo giusto senza dare i numeri, di Lucy Lu

Sei una fantastica ragazza ma, tuo malgrado, sei single? Ti è per caso venuto il dubbio di essere particolarmente negata in amore? Sei depressa perchè non scorgi nessuna opportunità di trovare il principe azzurro? Questo libro è in grado di fornirti un metodo sperimentato e valido. La verità è che sbagli approccio: è inutile aspettare di essere stesa da un colpo di fulmine, le statistiche parlano chiaro. Trovare l’uomo della tua vita è una questione di metodo, rigoroso come un’equazione matematica.Per arrivare al risultato desiderato (= tu + quello giusto), sei autorizzata a cambiare come ti pare l’ordine degli addendi, ossia uscire con più uomini contemporaneamente (minimo quattro). Trovi la recensione completa QUI

7 Parlarne tra amici, di Sally Rooney

Un ragazzo incontra una ragazza, e questo è il classico inizio di ogni storia d’amore. Qui però le cose sono assai più complicate. Così due studentesse universitarie, amiche o forse amanti, s’imbattono in una giovane coppia di trentenni di successo. E inizia un ménage a quattro fatto di dialoghi raffinati, corpi che s’intrecciano e piccole perfidie. Un indimenticabile romanzo scritto dalla giovane Rooney, che a poco più di vent’anni ha già la consapevolezza e la voce di una grande scrittrice.

8 Tokyo Express, di Seicho Matsumoto

Un affascinante ed eccentrico thriller che ruota intorno a un incrociarsi di treni – e dove tutto si decide in una manciata di secondi. Un’impeccabile macchinazione ideata da una mente diabolica, capace di capovolgere la realtà, un genio nella gestione del tempo. Matsumoto ha firmato un’indagine impossibile, ma anche un libro allusivo, che sa con sottigliezza far parlare il Giappone.

9 Eleanor Oliphant sta benissimo, Gail Honeyman

Mi chiamo Eleanor Oliphant e sto bene, anzi: benissimo. Non bado agli altri. So che spesso mi fissano, sussurrano, girano la testa quando passo. Forse è perché dico sempre quello che penso. Ma io sorrido, perché sto bene così. Ho quasi trent’anni e da nove lavoro nello stesso ufficio. In pausa pranzo faccio le parole crociate, la mia passione. Poi torno a casa e mi prendo cura di Polly, la mia piantina: lei ha bisogno di me, e io non ho bisogno di nient’altro. Perché da sola sto bene. Trovi la recensione completa QUI

10 Al lavoro con il cuore, di  Leah Weiss e Harper Collins

I tradizionali confini tra “lavoro” e “vita privata” non sono realistici né pertinenti e la linea che separa chi siamo dalla professione che svolgiamo è più sfuocata che mai La verità è che non ci presentiamo al lavoro con una sola parte di noi stessi, ma mettiamo sia il cuore che la testa in tutto ciò che facciamo Leah Weiss, esperta di mindfulness, spiega perché questa falsa dicotomia è distruttiva sia per la salute mentale che per il successo professionale Nulla offre maggiori opportunità alle emozioni negative – ansia, rabbia, invidia, paura e paranoia, per citarne alcune – delle dinamiche del mondo del lavoro

10 libri da leggere

1 Comment

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by Corsi Barman Roma